RICERCHE IN CORSO

 

-                 “L’influenza degli scambi comunicativi mediati da contesti digitali sulle dinamiche relazionali fra genitori/insegnanti e genitori/genitori

(ALESSANDRO SORIANI)

 Il progetto intende indagare come gli scambi comunicativi mediati da contesti digitali siano in grado di influenzare le dinamiche relazionali fra insegnanti/genitori e genitori/genitori in 21 istituti comprensivi su tutto il territorio nazionale.

-        

-                INTRANS ‘Inclusive Transitions in the Early Years’: "Transizioni inclusive nei primi anni di vita

(BALDUZZI, LAZZARI)

Finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Erasmus+/KA3 "Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nel campo dell'istruzione e della formazione" (2019 - corrente), Il progetto IN-TRANS mira a influenzare le condizioni sistemiche in modo che le buone pratiche di transizione possano essere diffuse e incrementate, con l'obiettivo finale di garantire che i bambini e le famiglie, soprattutto quelle più vulnerabili, possano beneficiare di pratiche di transizione inclusive. Il progetto In-Trans si basa sulle raccomandazioni sviluppate nell'ambito del "progetto START - Sustaining Inclusive Transitions across the Early Years" condotto dallo stesso gruppo di ricerca e recentemente concluso.

 

-                “Bambini dalla Periferia al Centro”.

(BALDUZZI, LAZZARI)

Il progetto nazionale, vincitore del bando di finanziamento Povertà Educative, è coordinato dal Consorzio Con.Opera ed ha come obiettivo quello potenziare i legami tra le componenti della comunità educante (genitori, scuola, istituzioni del territorio) per valorizzare l’importanza di questa comunità per la crescita armoniosa dei bambini, combattendo così fenomeni di povertà educativa.

 

-                “Inclusive4all”

(BALDUZZI, LAZZARI)

Il progetto, coordinato dalla Prof.sa Valeria Friso, finanziato da SavetheChildren Italia, ha come obiettivo quello di sostenere la strategia governativa del Cantone di Tuzla (Bosnia Erzegovina) nella trasformazione di due Istituti speciali presenti sul territorio in Centri per lo Sviluppo di Pratiche di Inclusione educativa e sociale. La prima fase della ricerca, che coinvolge più direttamente UNIBO, è orientata alla conduzione di uno studio e di una mappatura dei modelli di trasformazione dei paesi europei e le relative best practices.