Le stagioni dell’erudizione e le generazioni degli eruditi. Una storia europea (secoli XV-XIX)

Convegno internazionale | Firenze (Palazzo Medici Riccardi e Biblioteca Nazionale Centrale), 27-29 aprile 2022

La storia dell’erudizione incrocia inevitabilmente la storia della Repubblica delle lettere che da circa un trentennio è oggetto di studi interdisciplinari e innovatori. Profili di eruditi italiani ed europei vissuti tra Sei e Ottocento, da Magliabechi a Muratori, da Baillet a Sismondi, da Tiraboschi a Cavedoni, da Nicolás a Cayetano Rosell, da Ridolfi a Mazzatinti a loro volta hanno stimolato ricerche biografiche o anche quadri di insieme riferiti agli ambienti sociali e culturali dei protagonisti: scuole, archivi, biblioteche, musei e gallerie, accademie e università. Le corrispondenze epistolari dei dotti europei sono un altro importante oggetto di ricerca, frutto di elaborazioni teoriche oltre che di studi storici e filologici comparativi e di censimenti mirati.
L’approfondimento che si intende affrontare nel convegno internazionale mira a circoscrivere meglio i soggetti e gli oggetti del lavoro degli eruditi europei tra Seicento e Ottocento, individuandone gli esordi più significativi, le fasi più intense e mature e infine il graduale declino. I contributi al convegno saranno svolti su filoni tematici di lungo periodo e ben definiti attorno ai seguenti nuclei tematici:

1) Le stagioni dell'erudizione

2) Le generazioni degli eruditi 

3) Esportare l'erudizione

 

Comitato scientifico internazionale: 

Prof. Jean BoutierÉcole des hautes études en sciences sociales
Prof. Fabio Forner, Università di Verona 
Prof.ssa Maria Pia Paoli, coordinatrice, Scuola Normale Superiore, Pisa 
Prof. Paolo Tinti, Università di Bologna
Prof. Corrado Viola, Università di Verona

 Con il patrocinio di: 

Associazione Italiana Biblioteche 

PROGRAMMA

 

 

MERCOLEDI' 27 APRILE 2022 - Palazzo Medici Riccardi (Sala Luca Giordano)

 

9.00-9.30:

Francesca Gallori (Direttrice della Biblioteca Riccardiana), Saluti istituzionali 

Maria Pia Paoli, Introduzione ai lavori

 

1A, Le stagioni dell'erudizione: lettere (I parte)

 

9.30-10.00: Vincenzo FERA, Volti dell’erudizione umanistica

10.00-10.30: Amedeo QUONDAM, Elogio dell’erudito 

10.30-10.50: Alessandra TRAMONTANA, Gli eruditi del Cinquecento e la Poetica di Aristotele

 

10.50-11.00: Pausa caffè

 

11.00-11.20: Clementina MARSICO, Viaggi delle parole: dagli umanisti a Forcellini

11.20-11.40: Giacomo CARMAGNINI, Una lucida passione: Pierre Claude François Daunou tra erudizione e politica

11.40-12.00: Julia KURIG, Humanistic Education between Morality and Beauty: Changing Strategies of Legitimation for University Teaching in Rhetoric and Poetry between the 15th and the 18th Century

12.00-12.30: Dibattito 

 

12.30-14.30: Pausa pranzo 

 

1A, Le stagioni dell’erudizione: le lettere (II parte)

 

14:30-14:50: Niccolò GUASTI, L’erudizione antiphilosophique di Juan Andrés

14.50-15.10: Federica FABBRI, Georg Wolfgang Panzer (1729-1805) e l’incunabolistica tra Sette e Ottocento. Il carteggio con gli eruditi del suo tempo

15.10-15.30: Andrea LEONARDI, Luigi Tommaso Belgrano (1838-1895), Orlando Grosso (1882-1968) e il “mito” della dimora genovese tra studi eruditi ed esposizioni

 

15.30-16.00: Pausa caffè 

 

1B, Le stagioni dell’erudizione: la scienza

 

16.00-16.30: Franco Salvatore GIUDICE, La comunicazione scientifica ed erudita da Galileo all’età dei lumi

16.30-16.50: Rosa NECCHI, "E forse questa erudizione non disdice". Paolo Maria Paciaudi e gli eruditi del suo tempo

16.50-17.10: Claudia TARALLO, Biografie di scienziati nelle Vite degli arcadi fra retorica ed erudizione

17.10-17.30: Stefano GULIZIA, Science and Record-Keeping in Gian Vincenzo Pinelli’s Circle (c. 1570-1600)

17.30-18.00: Dibattito

 

 

 

 

GIOVEDI' 28 APRILE 2022 - Biblioteca Nazionale Centrale (Sala Galileo)

   

Comunicazioni

 

9.00-9.10: Introduzione discussant 

9.10-9.30:

 - Chiara BOMBARDINI, Pietro Gradenigo (1695-1776): erudito veneziano di «singolare discernimento»

- Anna AGOSTINI, L'erudizione a Pistoia in età moderna (secc. XVII-XVIII) e le fonti documentarie

 9.30-9.50: Dibattito

 

1C, Le stagioni dell’erudizione: la politica

 

9:50-10.10: Arianna CANDEAGO, Erudizione antiquaria e ricerca identitaria al tramonto della Serenissima: il cenacolo del senatore Girolamo Ascanio Molin (1738-1814)

10.10-10.30: Christian SATTO, Il «barone di carta». Il Bettino Ricasoli di Aurelio Gotti e Marco Tabarrini tra erudizione, storia e politica

 

10.30-10.40: Pausa caffè

 

Comunicazioni

 

10.40-10.50: Introduzione discussant 

10.50-11.20: 

- Giacomo SANTORO, Un erudito “di governo”. Fortuna e oblio di Francesco Patrizi (1413-1494) da Siena

- Ilaria OTTRIA, Al confine tra erudizione e storiografia: Famiano Strada lettore di Tacito e Livio

- Luca MILANA, Il conte Giammaria Mazzuchelli tra erudizione e impegno politico nella Brescia del XVIII secolo

- Giulio VACCARO, Erudizione e Risorgimento

11.20-11.40: Dibattito 

 

2, Le generazioni degli eruditi (I parte)

 

11.40-12.10: Françoise WAQUET, L’érudit. Au delà du texte

12.10-12.30: Alessandra MITA FERRARO, Generazioni Giovio. Da Paolo a Giambattista tra storia ed erudizione

12.30-12.50: Andreas ERB, Towards a New Generation of Scholarship – the 18th century-“Deutsche Gesellschaften” as Reformers of Learned Language and Behaviour

12:50-13.10: Dibattito 

 

13:10-15:00: Pausa pranzo 

 

2, Le generazioni degli eruditi (II parte)

 

15.00-15.30: Lodovica BRAIDA, I dizionari degli anonimi e degli pseudonimi dell’Ottocento. Monumenti all’erudizione dimenticati

15.30-15.50: Matteo AL KALAK, Giovani letterati e antichi maestri: due generazioni, la fine dei Gesuiti e il rinnovamento della Chiesa

15.50-16.10: Cristina CAPPELLETTI, La biografia come vocazione: le ricerche erudite di Pierantonio Serassi

 

16:10-16:20: Pausa caffè

 

16.20-16.40: Erminia IRACE, L’erudizione e la memoria storica nell’Italia della Restaurazione

16.40-17.00: Chiara REATTI, L’archivio di una famiglia di eruditi: i Malvasia di Bologna

17.00-17.20: Maria ADANK, La veneziana Giustina Renier Michiel (1755-1832) e gli eruditi del suo tempo: amica, mediatrice, autrice

17.20-17.40: Claudia PALMIERI, «Il coraggio di comparire nel teatro del mondo». Le lettere di Giammaria Mazzucchelli nelle Carte Alamanni dell’Archivio dell’Accademia della Crusca

17.40-18:15: Dibattito

 

 

 

 

VENERDI' 29 APRILE 2022 - Biblioteca Nazionale Centrale (Sala Galileo)

  

Comunicazioni

 

9.00-9.10: Introduzione discussant 

9.10-9.50: 

 - Marzia GIULIANI, Dall’Idea al Teatro Girolamo Ghilini alla scuola di Bartolomeo Zucchi

- Paola Baratter, Del denaro e della fama: il carteggio tra Girolamo Tartarotti e Francesco Rosmini (1739-1758)

- Gianluca SIMEONI, Scontri e confronti eruditi nel carteggio Casanova-Opiz 

- Simone MARCHESANI-Roberta NAPOLETANO, Monsignor Luigi Breventani: un bolognese al crocevia dell’erudizione italiana di fine Ottocento

 9.50-10.20: Dibattito

 

3, Esportare l’erudizione

 

10.20-10.50: Thomas WALLNIG, Storia dell'erudizione e storia intellettuale globale. Riflessioni metodologiche

10.50-11.20: Jean BOUTIER, Per una storia coloniale della Repubblica delle lettere nel secolo diciottesimo

  

11.20-11.30: Pausa caffè 

  

11.30-11.50: Paola BIANCHI, Marte e Minerva: umanesimo militare ed erudizione

11.50-12.10: Luca CERIOTTI, Rivoli carsici di erudizione tra le abbazie della congregazione cassinese 

12.10-12.30: Alfonso MIRTO, Rapporti tra eruditi nel Seicento: Europa, Roma, Firenze

12.30-12.50: Gabriele PAOLINI, Un grecista dalla letteratura alla storiografia. L'opera di Luigi Ciampolini

12.50-13.10: Dibattito

 

13.10-14.30: Pausa pranzo 

  

14.30-14.50: Massimo GALTAROSSA, L’abate Giuseppe Gennari fra Padova e l'Europa

14.50-15.10: Massimiliano VAGHI, Erudizione e colonialismo in Francia: gli Archives des missions scientifiques et littéraires e la “costruzione” del Medio Oriente (1850-1859)

15.10-16.10: Dibattito e conclusioni

Segreteria scientifica

Segreteria scientifica - Unità di BOLOGNA

Dott.ssa Federica Fabbri
Dott.ssa Chiara Reatti
c/o Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica (FICLIT)

Via Zamboni, 32 - 40126 Bologna

+39 051 2098566

+39 051 2098555

Scrivi una mail

Segreteria scientifica - Unità di FIRENZE

Dott.ssa Claudia Tarallo

Scrivi una mail

I luoghi del convegno

Palazzo Medici Riccardi

I luoghi del convegno

Biblioteca Nazionale Centrale