Progetto Farb

Progetto di ricerca gestito dal Centro

Coordinamento Scientifico: Bruno Riccio

Unità di Ricerca: Rossella Ghigi,  Roberto Impicciatore, Selenia Marabello, Stefano Passini, Dario Tuorto, Paola Villano.

Il Farb “Mobilità senza confini. Migrazioni interne e dinamiche sociali in Europa” (http://www.edu.unibo.it/it/ricerca/progetti-e-attivita/studi-di-fattibilita-f.a.r.b) è un programma di due anni finanziato dall'Università di Bologna. Molti ricercatori del Centro MODI sono coinvolti nel programma, che è caratterizzato da un approccio multi-metodo e multi-disciplinare. Questo programma Farb mira a pianificare una ricerca sul campo e a creare un network internazionale con università e centri di ricerca impegnati nello studio delle migrazioni e movimenti di popolazione entro e fuori i confini dei propri paesi.

Gli studi sulle migrazioni devono oggi tener conto dei cambiamenti globali che avvengono nel mercato del lavoro, delle nuove tecnologie, e delle inedite dimensioni che ha assunto l’uso dei trasporti e delle forme di comunicazione. Sul piano teorico, il progetto Farb sulle Migrazioni interne mira a plasmare un nuovo approccio verso la mobilità europea contemporanea e a colmare le tradizionali divisioni analitiche tra movimenti interni e transnazioni, tra mobilità e migrazione, tra migrazioni qualificate e non-qualificate, tra diverse dimensioni istituzionali (internazionali, nazionali e regionali), tra migranti stabili e temporanei, tra stranieri, autoctoni e diverse generazioni di migranti. A livello empirico, il progetto mira a pianificare una ricerca sul campo su una serie di questioni legate alla mobilità territoriale, quali: a) fattori educativi che spingono alla emigrazione/immigrazione; b) effetti della mobilità sulle dinamiche familiari, sulla gestione dei legami affettivi, sulle rappresentazioni sociali e sulle relazioni di genere e generazione; c) processi di inclusione / esclusione sociale e creazione di reti sociali nell’esperienza della mobilità; d) i comportamenti socio-politici e modi di relazionarsi alle istituzioni pubbliche della popolazione mobile rispetto alla non mobile.

Un aspetto cruciale del programma di lavoro è quello di coniugare metodologie quantitative e qualitative, permettendo così lo studio delle tendenze demografiche, di inserimenti divergenti nei mercati del lavoro, di nuove traiettorie di mobilità nonché l’analisi di dati etnografici e analisi in profondità.

Il Farb sulle Migrazioni Interne mira a creare una rete di competenze transnazionale e interdisciplinare sulle nuove Mobilità in Europa. Coniugando esplicitamente studi sulle migrazioni interne ed internazionali, il nostro obiettivo è quello di gettare le basi per un programma di collaborazione e ricerca a livello europeo che possa rispondere ai principali bandi europei per  progetti di ricerca e azioni di intervento.