Convenzioni

Pagina contenente le convenzioni del centro

Convenzioni Attive

Il Centro Ricerche sulle Didattiche attive ha stipulato una Convenzione con l'I.C. Sedico-Sospirolo. La collaborazione, che prevede, inoltre, la partecipazione de  l'Università degli Studi di Urbino,  si situa all'interno del Programma Operativo Nazionale (PON) " Per la scuola, competenze e ambienti per l'apprendimento 2014-2020- Asse I - Fondo Sociale Europeo".

L'istituto Comprensivo svilupperà un progetto, dal titolo "Gamevolution",che implementerà la didattica laboratoriale con il supporto delle tecnologie, affinché gli studenti acquisiscano consapevolezza nell'utilizzo degli strumenti e degli ambienti digitali e possano, a loro volta, divenire produttori, creatori e progettisti.


Il Centro Ricerche sulle Didattiche Attive fornirà consulenza pedagogico-didattica e un servizio di documentazione didattica, pedagogica e di ricerca, ritenendo che gli obiettivi che si pone l'Istituto Comprensivo - la creazione di un innovativo spazio di apprendimento- attraverso il progetto "Gamevolution, " siano connessi alle metodologie didattiche attive.

L'Alma Mater Studiorum, nel 2016, nell'ambito dell'allora costituendo Centro di Ricerche Didattiche Attive, ha stipulato una Convenzione, il cui testo è reperibile nella sezione "In evidenza" del presente sito, con l'Associazione Animum Ludendo Coles.

Ai fini di aderire a nuovi progetti di natura interdisciplinare, in cui si intrecciano saperi scientifici e umanistici, è in atto una proroga della suddetta Convenzione tra il Centro  Ricerche sulle Didattiche Attive e l' Associazione Animum Ludendo Coles.

La collaborazione prevede, inoltre, la partecipazione del Dipartimento DASTU- Politecnico di Milano.

Lo scopo è quello di creare una rete di saperi che coinvolga esperti di pedagogia e didattica, architetti e artigiani impegnati nella progettazione di spazi educativi innovativi.

Il Centro Ricerche sulle Didattiche Attive, in particolare, affiancherà il Politecnico di Milano e l'Associazione Animum Ludendo Coles nella progettazione di aree  dedicate ai giochi della tradizione e non, per diffondere una  cultura ludica attraverso una "nuova" concezione estetica della città.